Musica da guardare #09: Diego Angelico Escobar

Nato 28 anni fa da padre italiano e madre messicana Diego Angelico Escobar intraprende durante gli studi di Architettura un percorso artistico che tocca diverse forme espressive, dalla musica alle arti visive, focalizzato sull’intrinseca relazione tra Spazio e Suono. Ascoltiamo tanta, tantissima musica sappiamo da dove nasce e chi la crea ma vi siete mai chiesti come suona la città in cui vivete? Le voci dei passanti, il rumore dei clacson, il suono pressante delle sirene sono solo alcuni dei toni protagonisti del panorama sonoro metropolitano che abitiamo quotidianamente. Ecco le “note” da cui è partito Diego Angelico Escobar, architetto, musicista e dj, che dopo tre anni di ricerca, campionamento e registrazione dei paesaggio sonoro di Milano forma il progetto musicale Concret insieme al sound designer e producer Teo Q-Pha e al musicista Theo P. Hall dando vita in poco tempo al loro primo disco Play the City #0: un album dalle sonorità elettroniche, deep-house, acid e techno che prende il nome dal cemento che caratterizza lo sviluppo urbano contemporaneo. Diego Angelico Escobar ci racconta la sua ricerca su nuovi paesaggi sonori identificando il suono come l’elemento capace di rimodellare la percezione degli spazi da parte del cittadino-ascoltatore.

Stay Tuned!
Stay Inside!

Riprese: Giulia Dalla Bona & Diego Angelico Escobar
Regia e Montaggio: Antonella Sabatino
Music by Concret

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: