Mycrophone.it : il nuovo sito che trasforma il web in una sala concerti online!

myph-festival-300x300Trovarsi una sera al posto giusto. Incontrare artisti e sentirli suonare a un passo di distanza, senza palco. Guardarli in faccia, osservarli mentre cantano le loro canzoni magari in macchina, in viaggio, sotto la doccia, per strada, sulla panchina di un giardino. Jam session improvvisate, intime, vicine. Meravigliose come tutte le cose che nascono per caso e in un posto che diventa giusto nel momento in cui viene raggiunto. A limitare il caos del caso ci ha pensato Alessandro Dell’Aquila, ex studente di giurisprudenza con la passione incontenibile per la musica, e l’età adatta, 29 anni, a muoversi nel mondo parallelo dei social network. E’ stata sua l’idea di progettare il posto giusto. Aiutato dai disegni di Imma Mariniello e dal suo maestro di musica all’università Maurizio Filardo – produttore artistico nonché chitarrista di Daniele Silvestri del quale ha anche diretto l’orchestra a Sanremo 2013 -, Dell’Aquila ha lavorato al progetto di Mycrophone.it per un paio d’anni prima di dargli vita, questa mattina, mettendolo online.
“Volevo un sito semplice e gratuito. Il meccanismo è lo stesso dei social, si entra, ci si iscrive, si ottiene una propra pagina e un profilo dove poter caricare i video”, continua Dell’Aquila che il sito l’ha creato senza lasciare spazio al caso. Gli artisti faranno parte di un archivio consultabile con un motore di ricerca interno. E come in un locale, sebbene virtuale, le esibizioni saranno presentate tramite un calendario che annuncerà la messa in onda. Un misto tra un palinsesto tv e una vetrina in evidenza. “Siamo all’inizio, il senso del progetto nel tempo si definirà meglio. La mia idea era riuscire a mettere a disposizione più musica possibile, concerti veri e propri e un archivio potente. Questo dipenderà dal riscontro, e dal tempo”. Un sito nuovo è una minuscola finestra di un piano imprecisato perso tra un’infinità di grattacieli. Non importa cosa si veda da quell’angolazione se nessuno sa dove cercarla. Matrix. Ma Dell’Aquila ha fiducia. La passione per musica è in grado di portare a intraprendere viaggi inaspettati. “Nel suo profilo l’artista per ora può caricare video da tre a 15 minuti, poi il tempo aumenterà. La prima messa online avviene secondo un calendario che è automatico secondo il sistema della prima data utile. Tutti possono caricare video, il controllo che faremo sarà solo per evitare casi estremi, materiale pornografico o violento”, continua.Mycrophone è un sito per musicisti, aspiranti, appassionati. “Non è YouTub”, aggiunge Filardo che il musicista lo fa per professione. Nel video di Silvestri suona la chirarra in macchina, seduto dietro, come ogni volta durante i viaggi insieme alla band del cantautore romano. Un pezzo on the road finito in rete. “Non vogliamo far ridere, né caricare esibizioni surreali. Il senso di Mycrophone è mostrare la faccia non patinata degli artisti, la loro anima musicale, quella oltre il palco. E’ fantasia, libertà, e certo, anche risate. Ma alla base dev’esserci amore per musica, e rispetto”.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: