Francesco Maddalena ci presenta il suo nuovo progetto “LDWG”, con cui esordirà a Flussi 2014

BANNER620PXL’edizione 2014 di Flussi sarà di certo anche quest’anno un evento imperdibile, l’occasione per ammirare qualcosa di nuovo che si rinnova, muta e migliora anno dopo anno. Tra le tante sorprese della prossima edizione spicca quello di LDWG, nuovo progetto del caro Francesco Maddalena che finora abbiamo potuto apprezzare per i precedenti lavori svolti con il nome di Phooka. Sarà la prima perfomance in questa nuova veste ed abbiamo ritenuto opportuno chiedere al diretto interessato qualche informazione in più su LDWG.

 

 

Con che presupposti prende vita il progetto LDWG?

Non parlerei di presupposti quanto di necessità. LDWG è prima di tutto un altro modo di esprimermi, in secondo luogo attraverso LDWG volevo provare a descrivere non più me stesso ma quello che mi circonda.

Rispetto a “Phooka” è percepibile una variazione sul tema più che un cambio di rotta vero e proprio, il sound risulta più comunicativo e meno introspettivo, è uno degli effetti che volevi ottenere?

Sicuramente più comunicativo, LDWG come dicevo prima non è più un’analisi introspettiva ma uno sguardo su quello che è intorno. Il contesto in cui viviamo si nutre di violenza e “amore” incondizionato verso ciò che è futile, lasciandoci vivere in un vuoto che è l’unica cosa che riusciamo a comunicare con chiarezza, nonostante i tentativi di nasconderlo. Vorrei che ogni video ed ogni traccia mantenesse una dimensione di confusione, di disorientamento ai confini con l’estraneità, questo credo che sia importante, non è una denuncia ma una descrizione, o meglio un “immersione”. Non voglio fare il filosofo, ma di fatto non ho altro modo per descrivere LDWG e credo tuttavia che non siano poi concetti così alti da scomodare la filosofia,  sono manifestazioni abbastanza evidenti e palesi, basta guardarsi intorno.

Come è nata l’esigenza di affiancarci flussi video? da te stesso creati tra l’altro.

Si, sono estremamente convinto che la musica sia evocativa e molte volte l’immagine aiuti a contestualizzare e rafforzare quello che si vuole esprimere. Creare qualcosa di completo, lasciando comunque una certa libertà di interpretazione, in modo che immagini e musica, se pur canalizzati in una dimensione, evochino liberamente significati e concetti nella testa di chi guarda e ascolta.

LDWG farà il suo esordio quest’anno a Flussi, come mai hai scelto proprio questo evento per il varo?

Ma a dir la verità non ho scelto io, nel senso che ovviamente ringrazio gli organizzatori del festival che mi hanno contattato dopo aver ascoltato alcune delle mie tracce. Da un anno sto lavorando su questo nuovo progetto postando ogni tanto video ed estratti di tracce, Flussi (nella persona di Carmine Minichiello) da subito ha mostrato interesse per questo nuovo progetto e quest’anno ha deciso di inserirlo nella line up. Io ovviamente sono felicissimo di presentare LDWG in un contesto così importante come Flussi e sarà per me un onore parteciparvi.

Sono previste uscite discografiche come LDWG?

Al momento ho un po’ di proposte ma nessuna è definita, quindi preferirei non sbilanciarmi. Uscirà un remix a breve, per il resto io continuo a lavorare sulle tracce, per concretizzare meglio quello che vorrei dire e fare con LDWG.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: