“Gutterdammerung”, il film muto con Iggy Pop, Grace Jones, Motorhead ed altre star del vero rock!

Mettete insieme Iggy Pop, Grace Jones, Jesse Hughes e Josh Homme e poi tappategli la bocca. Impresa impossibile? Non per Björn Tagemose, il regista svedese che ha scelto questa line up (si passi il termine anche se non di festival si tratta) per “il film muto più rumoroso della storia”, Gutterdämmerung, gioco di parole tra “Götterdämmerung”, titolo dell’opera di Wagner “Il crepuscolo degli dei” e “gutter”, dal tedesco “fogna”.

Battute ridotte all’osso e proiezioni accompagnate da esibizioni dal vivo di musica rock. A districare la trama una voce narrante: sono questi gli ingredienti che Tagemose sta mescolando. Il risultato sarà qualcosa di ibrido, a metà strada tra un concerto di musica rock e una serata al cinema. L’uscita del film è prevista per l’inizio del prossimo anno (se non addirittura la fine di questo) e, se un trailer ufficiale non è ancora stato diffuso, è già da qualche tempo che Björn Tagemose gioca con la nostra curiosità, consegnandoci a intervalli di tempo più o meno regolari clip in cui i protagonisti già annunciati svelano, di volta in volta, gli ultimi arrivati nel cast (sempre di pezzi di storia del rock si parla).

Così nel primo teaser è il regista ad aprire le danze, presentandoci “una vera autorità in fatto di musica rock”, Henry Rollins, ex Black Flag. Tagemose lo ha voluto con sé anche come aiuto sceneggiatore, ed è proprio lui a introdurci nel mondo di Gutterdämmerung. Come in una partita a domino, vengono giù le maschere degli altri membri del cast. Baffi rossi e bretelle non lasciano spazio a dubbi: nel “film muto più rumoroso della storia” c’è Jesse Hughes, il frontman degli Eagles Of Death Metal. Quando prende parola lui è tutto un “fucking” di qua e un “fucking” di là… ma il punto è uno: “Non aspettatevi un documentario sulla storia del rock, sarà la cosa più folle che abbiate mai visto al cinema”.

Ci sono poche persone nel mondo dell’arte che non necessitano di una presentazione “una di queste – dice Rollins – è in Gutterdämmerung”: Grace Jones, vicina ai 68 anni e un’energia ancora sorprendente, come ha dimostrato nella recente esibizione all’AfroPunk Festival di New York, quando è salita sul palco in topless, coperta solo da un bodypainting tribale. “Un viso così iconico che non vi sorprenderà sapere che sarà proprio quello il volto che vedrete prima di morire” racconta Rollins, suscitando tutta una serie di interrogativi su quale possa essere il ruolo della Jones in Gutterdämmerung. “Lui è il campione indiscusso del Rock&Roll”. Cade così la terza maschera, dietro c’è Iggy Pop. Lo avevamo lasciato sul set con Dario Argento per The Sandman e adesso eccolo qua, il padrino del Punk Rock in un film muto, ma rumoroso. È lui ad andare avanti nella lista: “ho l’onore di presentarvi altri due protagonisti di Gutterdämmerung”.

Si tratta di Lemmy Kilmister dei Motörhead e Tom Araya degli Slayer. Ma ecco tornare Jesse Hughes. A lui spetta presentare “il viaggiatore della notte”, Mark Lanegan. I due poi, insieme, ci portano fino all’ultima, per ora, adesione. Suo “fratello” lo chiama Mark Lanegan, per gli anni che hanno condiviso con i Queens of the Stone Age: parliamo, naturalmente, di Josh Homme. È evidente che se pensate di entrare in sala e godervi comodamente lo spettacolo, state già sbagliando: “Sarà un’esperienza talmente forte e intensa da farvi rimanere in piedi per tutto il tempo”, assicura Henry Rollins.

Parte della trama è raccontata da Björn Tagemose: “Il film è ambientato in un mondo che Dio ha salvato liberando l’umanità dal Sacro Graal del peccato, la Chitarra del Male”. Dal cielo, però, un angelo punk, Vicious, ruolo affidato a Iggy Pop, rispedisce la Chitarra sulla terra, restituendo il peccato all’umanità.  Un perfido sacerdote puritano (Henry Rollins) convince un’ingenua ragazza (l’attrice di teatro Olivia Vinall) a ritrovare la Chitarra per poi distruggerla. In questa avventura, la giovane incontrerà “i peggiori bastardi del rock&roll” e se la dovrà vedere con una “rock chick” decisa a ostacolarla. Grace Jones sarà invece una divinità infernale africana. Le prime immagini ritraggono i protagonisti in uno scenario cupo e polveroso, dove il regno dei morti si intreccia con quello dei vivi e gli uni e gli altri si scontrano in battaglie apocalittiche.

“Io e Vicious siamo entrambi molto impazienti, ci arrabbiamo facilmente, non sopportiamo chi ci fa perdere tempo” commenta col sorriso Iggy Pop. “Quel sacerdote incarna esattamente ciò che mi fa repulsione nella vita reale” gli fa eco Rollins. Potrebbe essere già sufficiente fin qui. E invece mancano ancora altri due nomi per completare il cast di Gutterdämmerung. Aspettiamo che i loro colleghi ce li rivelino.

da : La Repubblica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: